23 Maggio 2022
[]
News
percorso: Home > News > News Generiche

Giornata mondiale delle cardiopatie congenite, questa la situazione nel nostro Paese

16-02-2020 10:32 - News Generiche
Sono circa 4mila i neonati che, ogni anno, presentano forme di cardiopatie congenite. Una media di uno ogni 100. È questo il quadro fornito da Sin (Società Italiana di Neonatologia) e Sicp (Società Italiana di Cardiologia Pediatrica e delle Cardiopatie Congenite), in occasione del 14 febbraio, data in cui ogni anno ricorre la Giornata mondiale per riportare l’attenzione di futuri genitori e istituzioni su un problema sempre estremamente attuale.

Queste malformazioni sono tra le più frequenti alla nascita: alcune sono caratterizzate da difetti cardiaci che consentono un trattamento medico o chirurgico, mentre la maggior parte di esse si manifestano in ritardo e, solo nel 30% dei casi, si risolvono spontaneamente senza interventi.


Ad oggi i progressi nelle tecniche chirurgiche e cardiologiche hanno permesso di raggiungere una sopravvivenza a 12 mesi superiore al 90%, purché diagnosi e trattamento avvengano tempestivamente. Dati ufficiali della Fondazione Bambino Gesù di Roma riportano un aumento del numero di cardiopatici congeniti che raggiungono l’età adulta (si parla dell’80-85%), tanto da creare una vera e propria nuova categoria di persone che hanno bisogno di assistenza: i Guch (Grown up congenital heart disease, cioè Malattia cardiaca congenita cresciuta). Per fornire una risposta a queste persone, negli ultimi cinque anni l’ospedale pediatrico capitolino ha avviato una collaborazione con il policlinico Gemelli che prevede un percorso di assistenza a 420 pazienti con età superiore ai 18 anni.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Considerato che AVIS Comunale di Genova:

- è tenuto alla designazione obbligatoria del RPD nei termini previsti, rientrando nella fattispecie prevista dall’art. 37, par. 1, lett a) del RGPD;

- ha ritenuto che la società BIAGI I.E.C. srl, nella persona dell’ing. Enrico Biagi (BGINRC71T25Z213D), sia in possesso del livello di conoscenza specialistica e delle competenze richieste dall’art. 37, par. 5, del RGPD, per la nomina a RPD, e non si trova in situazioni di conflitto di interesse con la posizione da ricoprire e i compiti e le funzioni da espletare;

DESIGNA

Enrico Biagi, Responsabile della protezione dei dati personali (RPD) per AVIS Comunale di Genova.



Nota: i riferimenti dello stesso sono: telefono +39 3494674166 ed email biagiiec@legalmail.it
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

cookie